L’osteoporosi diventa un problema grave solo una volta che emergono le sue drammatiche conseguenze: le fratture. Eppure la diagnosi precoce è relativamente semplice: attraverso la MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) è possibile scoprire porosità a livello dell’osso anche in assenza di segni di malattia. Due sono i punti fondamentali nella focalizzazione dell’osteoporosi:
– l’osteoporosi non è una prerogativa delle donne in età post-menopausale, ma compare anche negli uomini di tutte le età;
– l’obiettivo della terapia deve essere principalmente la prevenzione delle fratture.

Come per la maggior parte delle patologie, esistono dei fattori di rischio ben definiti e con i quali tutti noi dobbiamo fare i conti:
ETA’ AVANZATA;
SESSO FEMMINILE;
RAZZA CAUCASICA O ASIATICA;
FATTORI MENOPAUSALI (menopausa precoce e chirurgica);
ABITUDINI DI VITA (insufficiente apporto di calcio, scarsa attività fisica, fumo).
La MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata), sfruttando la legge dell’attenuazione fotonica, per la quale un qualsiasi fascio di radiazioni viene rallentato quando attraversa una sostanza, consente di analizzare le caratteristiche del materiale posto in esame. Oggi sono presenti vari strumenti per l’analisi della densità ossea. Un’ulteriore possibilità la si ha attraverso lo studio in TAC.

osteoporosi salute torino
osteoporosi cause

ALCUNI TRA I PRINCIPALI FARMACI:

PRINCIPIO ATTIVO

SPECIALITA’

CARATTERISTICHE

ALENDRONATO + VITAMINA D3

FOSAVANCE, ADROVANCE

COMBINAZIONE DI DUE MOLECOLE

IBANDRONATO

BONVIVA

SINGOLA DOSE MENSILE

ACIDO ZOLEDRONICO

ZOMETA

SINGOLA DOSE ANNUA, SOLO IN SEDE OSPEDALIERA

PARATORMONE UMANO RICOMBINANTE 1-84

PREOTACT

NELLE FORME PIÙ SEVERE

Lascia un Commento

La tua Email non verrà pubblicata. I campi con * sono obbligatori.